Rileggere per reinterpretare


Di Antonello Mura
Pubblicato nel N° 15 del 26.04.2021

Ultima tappa del percorso di formazione, tra evangelizzazione e cultura, ideato e promosso dalla Fondazione Accademia per riflettere sulla nota pastorale del vescovo intitolata «La Chiesa-Casa, genera discepoli missionari». Ospite del collegamento on line, i giorni scorsi, lo psicologo Roberto Mauri, componente del Centro studi «Missione Emmaus», realtà che da anni collabora con la diocesi turritana. Mauri ha affrontato il tema: «Rileggere la propria storia personale e comunitaria» aprendo la conferenza con una significativa citazione dello scrittore colombiano Gabriel Garcia Marquez: «La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontare». Si tratta di una riflessione in cui possono essere individuati almeno tre passaggi: il passaggio della vita, quello del ricordo e del racconto.
L’invito, rivolto ai partecipanti, è stato quello di fare un lavoro di riflessione e rilettura di sé stessi e della propria vita. Rileggere la propria storia – è stato detto durante la conferenza – vuol dire

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati