Università, investire sulla conoscenza


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 28 del 20.07.2020

Il risultato raggiunto dall’università di Sassari, certificato dal Censis, ente terzo specializzato nell’attività di ricerca in campo economico e sociale, dice che l’Ateneo turritano è in ottima salute, ma che ha anche i numeri giusti per essere attrattivo, perché ha un’offerta formativa competitiva e servizi di tutto rispetto. Il secondo posto nella classifica nazionale degli atenei medi italiani, è un riconoscimento importante che arriva da un istituto accreditato e imparziale, valutato sulla base di dati oggettivi prodotti da un lavoro di squadra. Arriva in un momento decisamente delicato, a soli dodici mesi dal precedente che aveva visto l’università di Sassari al quarto posto.
Ma non è tutto qui. I dati snocciolati dal rapporto, stilato annualmente dall’Istituto

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati