Segni e prodigi che fanno che fanno memoria


Di Gian Franco Saba, arcivescovo
Pubblicato nel N° 20 del 25.05.2020

Il titolo del Messaggio per la 54ma Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, «“Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria”. La vita si fa storia», Papa Francesco lo trae dal libro dell’Esodo (10,2).
Il racconto biblico narra l’intervento di Dio nella storia del suo popolo, attraverso segni e prodigi, da raccontare di generazione in generazione.
Narrazione che è memoria di come Dio ha liberato Israele dalla schiavitù in Egitto e continua a farsi presente e si comunica raccontando la vita. Il tema del Messaggio presenta gli aspetti di una narrazione umana «che ci parli di noi e del bello che ci abita. Una narrazione che sappia guardare il mondo e gli eventi con tenerezza; che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo; che riveli

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati