La grazia della prudenza


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 17 del 04.05.2020

Quando questa edizione andrà in distribuzione, la cosiddetta «fase 1» sarà appena trascorsa, lunedì 4 maggio, infatti, secondo le indicazioni di Palazzo Chigi, si è aperta la seconda fase dell’emergenza sanitaria che allenta, se pure con estrema prudenza, le restrizioni applicate finora. È un ritorno alla normalità? Assolutamente no. Questo è bene rimarcarlo in modo deciso, non solo per evitare fraintendimenti, ma soprattutto per scongiurare una nuova diffusione della pandemia con la quale, occorre essere chiari, bisognerà convivere ancora molto tempo. Convivere con un’epidemia globale è complicato almeno quanto vivere reclusi in casa: sarà necessario fare appello al senso di responsabilità di ognuno per rispettare le regole fissate dalle autorità sanitarie evitando imprudenze, atteggiamenti di superficialità e noncuranza. In questo momento, più che mai, dovremo dimostrare di essere un Paese civile e coscienzioso perché qualsiasi atteggiamento di leggerezza,

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati