Diocesi e Fondazione offrono le strutture di San Giorgio


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 15 del 20.04.2020

Se dovessimo usare una metafora appropriata in sintonia con il pensiero e le esortazioni continue di Papa Francesco, potremmo dire serenamente che la Chiesa turritana si è trasformata, davvero, in ospedale da campo. Considerata la situazione di grave emergenza, infatti, i giorni scorsi, a seguito di un dialogo costante tra il vescovo Gian Franco e il prefetto Maria Luisa D’Alessandro, responsabile del Centro di coordinamento dei soccorsi, la diocesi ha deciso di mettere a disposizione come struttura di accoglienza e ricovero l’ampio edificio di San Giorgio, sede operativa della Fondazione Accademia casa di popoli culture e religioni.
Si tratta di uno spazio importante dove in condizioni normali si svolgono le lezioni del corso di alta formazione in Antropologia scienza, iniziato a marzo scorso e subito sospeso

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati