Sui diritti non si tratta


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 37 del 21.10.2019

Ci sono mali che la storia ha sconfitto altri che, malgrado le conquiste sociali e lo sviluppo della cultura giuridica, sono ancora vivi e letali. Altri ancora, i più subdoli, sono quelli che credevamo debellati, ma basta niente per vederli riaffiorare in tutta la loro virulenza.
Parlare di schiavitù, in piena rivoluzione digitale, sembra quasi anacronistico e fuori luogo, perché di solito è un termine impiegato dagli storici per spiegare quel genere di fenomeni appartenenti a un passato remoto, associato di frequente al periodo coloniale. La realtà è ben diversa e di tanto in tanto ce lo ricordano le organizzazioni umanitarie che operano sul campo, prestando assistenza

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati