“Insieme come una squadra nella vita”


Di Mons. Antonio Tamponi
Pubblicato nel N° 29 del 29.07.2019

A chi, nel periodo estivo, si inoltra per i vicoli del centro storico, si offre uno spettacolo davvero unico; è l’udito a essere coinvolto per primo: rulli di tamburi alternano a ritmi incalzanti, quasi ostinati, passi di danza e brevi silenzi, poi grida festanti; solo successivamente lo sguardo si fissa su una massa brulicante di persone che ruotano intorno a un alto fusto, che svetta verso l’alto e le sovrasta; sono i bambini e i ragazzi che, imitando antichi gesti rituali, orgogliosi e compresi nel loro ruolo, espongono e conducono il loro candeliere; è uno spettacolo certamente coinvolgente dal punto di vista emotivo, che testimonia come i gremi e i candelieri siano davvero entrati a far parte del patrimonio genetico dei sassaresi, e quei bambini e ragazzi, con l’entusiasmo proprio della giovinezza, rappresentano una promessa per il futuro della comunità cittadina di Sassari, per la sua rinascita e quella dell’intero territorio; è per loro che ogni risorsa, ogni energia, andrà spesa, perché possano divenire i protagonisti del nostro domani. Istituzioni, servizi, strutture, dovranno essere sempre più coinvolti nella formazione al fine di favorire la crescita umana e cristiana dei nostri giovani. I gremi diventano

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati