L’obiettivo comune e il senso della squadra


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 27 del 15.07.2019

Il caldo torrido non ha certo scoraggiato gli uomini e le donne di buona volontà della diocesi turritana che la scorsa settimana, per due giornate intere, in concomitanza con la conclusione dell’anno pastorale, hanno fatto il punto della situazione per ragionare, a mente fredda, verrebbe da dire, se non ci fosse stata l’afa a complicare le cose. L’arcivescovo Gian Franco, infatti, ha riunito responsabili, operatori e collaboratori pastorali nell’ampia sala conferenze della parrocchia di Cristo Redentore, incastonata nel quartiere di Carbonazzi, nella parte alta della città di Sassari. Guidati dal facilitatore Stefano Bucci e coordinati da Mirko Casu e Antonello Canu dell’equipe di accompagnamento creata subito dopo l’arrivo di monsignor Saba in diocesi, responsabili e operatori hanno sviscerato i temi emersi dopo l’elaborazione dei dati raccolti durante la fase consultiva che tra l’inverno e la primavera scorsi ha impegnato laici e sacerdoti, a ogni livello. Al di là dei contenuti,

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati