Un’investitura nel segno dell’integrazione


Di don Giancarlo Zichi
Pubblicato nel N° 18 del 13.05.2019

Il 2 Maggio scorso l’arcivescovo Gian Franco Saba, in una solenne celebrazione nel santuario di San Pietro in Silki, ha ricevuto dalle mani del gran priore, monsignor Arrigo Miglio, l’investitura a grande ufficiale dell’ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Hanno partecipato al rito, alla presenza del Capitolo e degli ecclesiastici componenti dell’Ordine, il luogotenente della Sardegna Marco Cantori, il preside del Nord Sardegna commendator Leonardo Tilocca, i cavalieri e le dame della delegazione di Sassari e una rappresentanza dei membri delle delegazioni di Cagliari, Nuoro e Oristano. Il vincolo antico e glorioso lega questo sodalizio cavalleresco al Santo Sepolcro di Cristo, dove viene celebrata in maniera tutta particolare la gloria della sua morte e della resurrezione. Proprio questo costituisce il fulcro centrale della spiritualità dei Cavalieri del Santo Sepolcro.
È uno dei più importanti Ordini della Santa Sede, godendo di una singolare

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati