Dialogo, interazione e integrazione


Di don Gaetano Galia
Pubblicato nel N° 40 del 02.12.2018

Esprimere un pensiero sulle differenze di razza e di cultura in questo periodo, non è semplice per un semplice motivo, perché è riesplosa, in maniera determinante, la modalità polemica, superficiale, banale di affrontare il problema. In questo modo riemerge tutta l’«ignoranza» sul tema e prevale l’approccio istintivo a svantaggio di quello religioso e filosofico. Quindi, risulta evidente, che per migliorare l’approfondimento, è necessaria una «proposta culturale», nel senso di studio, ricerca, confronto, dialogo, in poche parole, è richiesta una maggiore conoscenza del problema, e un netto rifiuto degli slogan o delle pseudo paure provocate dalla politica e socializzate attraverso i social media. Un esempio di metodo positivo

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati