Presentato a tutta la comunità diocesana il primo Quaderno Pastorale

Di + Gian Franco Saba, Arcivescovo
Pubblicato nel N° 2 del 16.01.2018

La capacità di costruire nella Chiesa, insegna il beato Paolo VI, proviene dalla fede e dall’amore. Il richiamo alla fede e all’amore, come pilastri del servizio pastorale, riportano al centro della riflessione ecclesiale le parole di Agostino da me scelte come motto episcopale: Dilectione amplectere Deum.
Il tema del discernimento evangelico, oggetto del Quaderno Pastorale, appena offerto alla nostra comunità diocesana, è uno strumento proposto alla nostra Chiesa Turritana come linea guida per orientarci in un esercizio personale e comunitario.
In quest’anno di incontro e di conoscenza, ritengo che il testo dell’Evangelii Gaudium possa essere la magna charta per orientare i nostri tempi di preghiera, di studio, di ascolto, di riflessione, di analisi e di formazione.
La struttura del Quaderno, essenziale nelle riflessioni e nelle citazioni, intende proporre una pista concreta a tutto il Popolo di Dio per riflettere sulla comune e primaria vocazione all’evangelizzazione; offre degli strumenti che propongo alla nostra Chiesa come mezzo per un discernimento evangelico che ci conduca nel terreno della nostra storia senza paure, ma con realismo, fiducia e speranza.
L’esito più bello del discernimento che possa compiere come nuovo Pastore in diocesi, non dipenderà tanto dalla quantità di nomine e di avvicendamenti nei servizi pastorali. L’obiettivo principale dovrà essere per noi tutti: recuperare ed accrescere il fervore

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]