“Con la forza dell’amore”. Nella Solennità dei dei Santi Martiri Turritani


Di + Gian Franco Saba, Arcivescovo
Pubblicato nel N° 38 del 31.10.2017

La solennità dei Santi Martiri Turritani, Gavino Proto e Gianuario, patroni della nostra Chiesa Turritana e della Provincia Ecclesiastica, ci offre l’opportunità di considerare il mistero della Chiesa Madre. E chi è questa Chiesa? Non solo i preti o i vescovi, ma tutti i battezzati: uomini e donne formiamo la Chiesa.
“Ti supplico, Padre clementissimo, rivolgi il tuo sguardo sugli uomini che abitano la nostra terra e concedi che formino unità nel seno della Madre Chiesa” (Passio dei SS. Martiri). Con questa preghiera, ispirata alla grande preghiera di Gesù, elevata al Padre prima della passione, Gavino, anch’egli ormai condannato a morte, si appresta a raggiungere il luogo dell’esecuzione. Egli è sostenuto dalla fede nel Dio ricco di misericordia, e ha assimilato il desiderio di Dio: che gli uomini siano custoditi nell’unità dell’amore, fortificati nell’unità come comunità di discepoli di Cristo.
Quali sono i tratti di questa comunità? Essi sono paragonabili al grembo di una

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati