Alghero, un aeroporto in crisi

Di Michele Spanu
Pubblicato nel N° 39 del 07.11.2017

Finita la stagione turistica, si apre un periodo di grande incertezza per l’aeroporto di Alghero. Lo scalo della Riviera del Corallo, l’unico del Nord Ovest della Sardegna, è costretto a fare i conti con un calo dei passeggeri sempre più consistente e con diverse incognite legate al proprio futuro. Problemi molto concreti – per lo scalo e per i suoi operatori – che si sommano ad altri problemi di natura burocratica: uno su tutti, lo stop della Commissione europea al bando regionale per la continuità territoriale aerea. I burocrati di Bruxelles hanno infatti bacchettato la Regione Sardegna rimettendo così in discussione tutto il pacchetto di collegamenti disegnato dalla Giunta Pigliaru. Il piano proposto dalla Regione proponeva collegamenti a prezzi ridotti che avrebbero permesso ai sardi di valora a tariffe ridotte per superare i limiti dell’insularità e vedere così riconosciuto il diritto alla mobilità. Ma ora è tutto

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]