Olbia, 13 settembre la Consacrazione episcopale di Mons. Saba

Di Don Francesco Marruncheddu
Pubblicato nel N° 30 del 05.09.2017

Con la Consacrazione Episcopale, a don Gian Franco Saba sarà conferita la pienezza del Sacerdozio. Sono infatti tre i gradi del Sacro Ordine: Diaconato, Presbiterato ed Episcopato. Il rito dell’Ordinazione Episcopale gli imprimerà per sempre il carattere di Vescovo, Sommo Sacerdote del Popolo Santo di Dio per la Chiesa Turritana. Fino ad oggi, dallo scorso 27 giugno, mons. Saba ha avuto il titolo di “Vescovo eletto”. Ora questo titolo viene, in qualche modo, completato, riempito con la forza del Sacramento. Anche sacramentalmente, dunque, don Gian Franco sarà Vescovo, capace dunque di governare, santificare, insegnare e confermare il suo popolo.

IL LUOGO

Per la sua Ordinazione Episcopale, don Gian Franco, presbitero della Chiesa di Tempio – Ampurias, ha scelto Olbia, la sua città natale. In un primo tempo si era deciso di celebrare il rito presso la storica Basilica di San Simplicio, cuore della Chiesa dell’antica Civita, e comunità parrocchiale nella quale il nuovo Arcivescovo ha ricevuto tutti i Sacramenti e iniziato e vissuto il suo cammino cristiano. Una chiesa splendida, capolavoro del romanico in Sardegna, ma non abbastanza grande da accogliere un rito di questo tipo. Si era pensatoio dunque allo spiazzo antistante. Ma negli ultimi giorni, visti i numeri attesi, e le vigenti normative di sicurezza, più severe, conseguenti ai fatti di Torino, si è deciso di spostare la celebrazione presso

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]