Il Battesimo di Giuseppe e Matteo


Di Suor Carmela Tornatore
Pubblicato nel N° 17 del 09.05.2017

Osabuohien Osarobo e Ifeanyi Johnson, rispettivamente di 28 e 24 anni, hanno lasciato il paese di origine, la Nigeria, per cause di guerra e povertà e sono arrivati in Sardegna nell’aprile del 2015.
Come migliaia di immigrati profughi hanno fatto un lungo percorso, solcato da difficoltà e sofferenze, provati nel fisico e nello spirito; come tanti altri hanno sperimentato il rischio elevato dell’attraversamento del Mediterraneo su un barcone fatiscente. E come tanti loro conterranei – molti non hanno avuto la stessa sorte! – hanno trovato accoglienza nella nostra Isola.
Dopo il passaggio obbligato per le procedure allo sbarco, il trasferimento in un centro di accoglienza straordinaria (CSA) a Sassari, dove attualmente Ifeanyi vive ancora in attesa di regolarizzare la sua posizione di richiedente asilo; invece Osabuohien ha terminato il periodo di accoglienza nel centro profughi e possiede regolare permesso di soggiorno con la protezione umanitaria. I due giovani appartengono a famiglie di religione cristiana e per questo hanno iniziato a frequentare, la domenica, regolarmente la Chiesa del SS. Sacramento (Padre Manzella) dove partecipano alla Santa Messa. Da circa un anno e mezzo hanno manifestato

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati