25a Giornata Internazionale del Malato

Di Redazione
Pubblicato nel N° 6 del 14.02.2017

Non è mancata anche per la 25° Giornata, la preghiera dell’Unitalsi con e per i Malati, attraverso la celebrazione dell’Eucaristia, presieduta dall’Arcivescovo nel Santuario delle Grazie, a Sassari, e concelebrata da alcuni Frati Minori Sacerdoti e da due Missionari del Ruanda, presenti i malati seguiti dai Barellieri, le Sorelle di assistenza, i familiari, i Medici, don Pierangelo Muroni, assistente ecclesiale, e tanti fedeli. Il coro dell’Associazione di Sassari ha animato la liturgia con i ben noti canti che vengono eseguiti a Lourdes, come il Gloria, il Sanctus, l’inno alla Vergine.
La fede e la carità propria del carisma unitalsiano non solo si propongono come elemento identitario, vocazionale, ma soprattutto di “incrementare la vita spirituale degli aderenti e di promuovere unʼazione di evangelizzazione e di apostolato verso e con le persone ammalate, disabili e in difficoltà, in riferimento al messaggio del Vangelo e al Magistero della Chiesa” (Statuto, 1).

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]