Bergamo, operatrice sassarese in prima linea nella zona rossa


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 25 del 29.06.2020

Maria Antonietta Canu, sassarese, da qualche anno lavora a Bergamo come operatore sanitario e ha vissuto in prima linea l’emergenza Covid-19 che ha colpito duramente la città lombarda. I giorni scorsi l’abbiamo sentita per farci raccontare questa esperienza che ha segnato profondamente tutta la comunità bergamasca.

Maria Antonietta, tutto il mondo ha ancora davanti agli occhi le immagini terribili dei camion militari che una mattina hanno lasciato Bergamo per portare le salme nei cimiteri delle città vicine. Ci vuoi raccontare la tua esperienza?
«Quando ho visto le immagini dei camion militari ho avvertito una stretta al cuore e tanto dolore, dentro quelle bare erano presenti anche pazienti che abbiamo assistito in ospedale, persone che abbiamo accompagnato negli ultimi giorni di vita. Immagini che hanno documentato

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati