Porto Torres in festa per i Martiri turritani


Di Luca Muru
Pubblicato nel N° 22 del 08.06.2020

Soltanto da pochi giorni, dopo una lunga quarantena, siamo potuti uscire dalle nostre case per riprendere, con grande cautela, alcune delle nostre attività. Nella prima fase abbiamo vissuto un lungo cammino quaresimale, culminato con una Settimana Santa di cui ricorderemo l’immagine di Papa Francesco, sotto la pioggia, in una piazza San Pietro deserta. Sono anche riprese le celebrazioni della Santa Messa, dopo il lungo digiuno. Siamo arrivati alla tradizionale Festa dei Martiri turritani, ricorrenza tanto attesa non solo dagli abitanti di Porto Torres, ma di tutto il territorio e della diocesi. Il nostro arcivescovo, Gian Franco Saba, durante l’omelia della Santa Messa, celebrata lunedì 1° giugno, nella Basilica turritana, ci ha aiutati a rileggere questo periodo alla luce della testimonianza dei Martiri. La Festha Manna, edizione 2020, non è la solita festa grande. Al posto di molteplici manifestazioni, anche la nostra festa ha dovuto ridimensionarsi, ridursi quasi in un’atmosfera penitenziale. Una dimensione, liturgicamente intesa, di purificazione dal

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati