“Potenziare la comunicazione”, la Ces a Donigala Fenughedu


Di RedL
Pubblicato nel N° 6 del 10.02.2020

Un’intensa «due giorni» di lavori durante i quali i vescovi sardi hanno passato al setaccio questioni della massima importanza da rilanciare con forza nell’attività pastorale dei mesi a venire. Si sono dati appuntamento a Donigala Fenughedu, nell’elegante salone del Centro di spiritualità «Nostra Signora del Rimedio», a pochi passi da Oristano. La prima giornata, il 4 febbraio scorso, è stata dedicata ai lavori interni della Conferenza.
La seconda, il giorno dopo, all’incontro con tutti i consigli presbiterali delle dieci diocesi sarde. Tenuto conto del fatto che quella del 4 era la prima riunione ordinaria – dopo quella straordinaria del 14 gennaio, in cui era stato eletto il nuovo gruppo dirigente – il presidente, monsignor Antonello Mura, ha tracciato alcune linee d’indirizzo per il prossimo futuro. «La Conferenza – ha detto monsignor Mura – ha sempre svolto una notevole mole di lavoro sui diversi fronti della pastorale interna alla Chiesa e su temi di natura più generale e sociale. Tuttavia non sempre tale lavoro ha avuto sufficiente risonanza sia all’interno della comunità ecclesiale che nei mass-media.
Anche per questo la comunicazione – ha aggiunto – è un aspetto non secondario del nostro servizio episcopale». Sarà importante, per il futuro, la divulgazione degli ordini del giorno della Conferenza, come la predisposizione di un calendario annuale delle diverse attività unitarie

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati