In Cattedrale l’ultimo saluto a Giovanni


Di Ufficio comunicazioni sociali
Pubblicato nel N° 01 del 06.01.2020

Martedì 31 dicembre, nella Cattedrale di Sassari, l’ultimo saluto a Giovanni Fresi con una funzione presieduta dal parroco monsignor Marco Carta e concelebrata da don Felix Mahoungou, parroco di Ossi. A conclusione della Messa, l’arcivescovo Gian Franco ha voluto rivolgere un messaggio a tutti i presenti, prima che uno stormo di palloncini bianchi inondasse il cielo di Sassari: «Tra noi c’è un legame: deriva da Cristo. È questo che ci fa trovare insieme oggi, che ci fa scoprire forse delle relazioni che non conosciamo, perché non sono molto visibili ma sono vere relazioni dello spirito». Monsignor Saba ha ricordato il suo arrivo a Sassari, quando espresse il desiderio che la diocesi dedicasse luoghi di incontro, di ascolto, di presenza ai giovani: «Spero di potervi incontrare presto personalmente, perché tra noi nasca un dialogo più ravvicinato, una conoscenza più profonda.

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati