Anche nella Bibbia la fake news è plausibile


Di Pietro Masala
Pubblicato nel N° 39 del 26.11.2018

Papa Francesco è intenzionato a mandare in pensione la vecchia Bibbia per sostituirla con un nuovo libro sacro, più snello e al passo coi tempi. È facile fare gli smascheratori di bufale con notizie come questa (che pure nei mesi scorsi ha avuto una certa eco negli Usa).
Più doloroso ammettere che domenica 18 novembre in tanti abbiamo contribuito a gettare Sassari nel caos rilanciando su WhatsApp la falsa smentita del sindaco sull’allerta meteo. Chi ha preso per buona la dichiarazione del finto Nicola Sanna – senza andare subito a verificare alla fonte cioè sul profilo Facebook del primo cittadino – ha contribuito a rendere virale la fake news. Dimostrando che è molto facile cadere in questa dinamica.
La circostanza che alla base ci fosse un «innocente» scherzo tra studenti universitari, in realtà peggiora il quadro, confermando quanto spesso il male nasca dalla banalità. Non c’è bisogno di grandi

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati