La vera storia dell’abbattimento di Santa Caterina


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 37 del 12.11.2018

Alla fine la verità riemerge, conferendo a fatti e personaggi una collocazione differente rispetto a ciò che fino a quel momento era considerata la versione ufficiale. Accade anche a Sassari che durante la ricerca di materiale per la compilazione di un volume, Cosimo Filigheddu, giornalista e scrittore, e Sandro Roggio, architetto e urbanista, abbiano rimosso lo strato depositato per quasi duecento anni su una delle vicende più misteriose e controverse della storia di Sassari.
L’abbattimento della chiesa di Santa Caterina che, quasi due secoli fa, svettava in piazza Azuni prima dell’attuale palazzotto che oggi affaccia su uno degli angoli più belli del vecchio centro. Proprio dalla parete di un appartamento dello stabile, ora di proprietà del Comune, ma disabitato da tempo, è «riemerso» un relitto dell’antico edificio sacro, di probabile origine medievale, che «riletto»

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati