Famiglia e scuola, il dramma di un’alleanza che non c’è più


Di Pietro Masala
Pubblicato nel N° 33 del 15.10.2018

C’è un ponte in Vietnam, il Cau Vang, che sembra sorretto da due grandi mani antiche. Unisce due sponde lontane ed è la perfetta metafora di come sia possibile comporre una delle fratture più gravi che si sta aprendo nella nostra società. Con questa immagine la presidente locale dell’Associazione italiana maestri cattolici (Aimc), Anna Maria Cadeddu, ha aperto i lavori di un convegno dedicato a due mondi che si parlano sempre meno e che hanno bisogno di un nuovo ponte sorretto dalle mani di tutta la comunità: la famiglia e la scuola. Il dibattito si è svolto venerdì 5 ottobre nella sala conferenze del Centro di preparazione alla famiglia (Cpf) di Sant’Agostino. Una scelta che da sola lancia già un messaggio preciso:

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati