A Maria ci affidiamo


Di + Gian Franco Saba, Arcivescovo
Pubblicato nel N° 20 del 29.05.2018

Nella Solennità della Santissima Trinità abbiamo ascoltato l’invito di Gesù: “Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo” (Mt 28,19). Gesù dice ai suoi discepoli, primo nucleo e segno sacramentale della Chiesa nascente, di andare, di uscire, di ripartire.
Essi, dopo aver sperimentato l’adesione al Signore Risorto, sono chiamati a divenire annunciatori della risurrezione.
In questo itinerario di testimonianza al Risorto, Maria è Madre e Regina: Madre perché accompagna i suoi figli; Regina perché partecipa in modo mirabile ai doni messianici della regalità di Cristo quale segno vivo del popolo di Dio. Anche oggi Maria cammina in mezzo a noi e con noi per mostrarci il Figlio, per riportarci alle sorgenti della fede. La solennissima giornata del Voto, nella tradizione di Sassari e della nostra Chiesa Turritana, ha la valenza di festa profondamente recepita nel cuore e nell’intelligenza dei suoi figli. L’atto di accogliere Maria vuole essere sempre

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati