IL cuore di Mons. Arnosio torna nella Cappella del Seminario


Di M.O.
Pubblicato nel N° 19 del 23.05.2017

A distanza di quasi un anno, il cuore di Mons. Arnosio è tornato nella cappella, dov’era stato ritrovato. Un rinvenimento che ha posto fine a cinquant’anni di incertezza sulla presenza o meno dell’organo di cui tutti parlavano ma nessuno sapeva dove realmente fosse custodito, e di cui rimaneva una targa che ne testimoniava la presenza.
Un vescovo dal cuore grande per l’appunto, che ha lavorato alacremente per la crescita della Chiesa turritana, sotto tutti i punti di vista: fu lui a voler ampliare il seminario e a costruire la nuova cappella, a edificare la chiesa della Beata Vergine della Consolata a Porto Torres; si adoperò per migliorare le condizioni dei carcerati sassaresi, per aiutare le popolazioni povere, per costruire un nuovo ospedale, un ospizio per orfane e una scuola pubblica cittadina.
Giovedì 18 maggio 2017, alle ore 16, alla presenza dell’Arcivescovo Mons. Paolo Atzei, del Rettore

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati