Codrongianos e Roma: celebrazioni e opere d’arte per ‘Mama Sanna’

Di Gianfranco Casu
Pubblicato nel N° 5 del 07.02.2017

“Tu o Dio mi hai amata” è l’espressione che l’Arcivescovo ha coniato per sintetizzare la vicenda dell’umile codrongianese proclamata beata lo scorso 17 settembre 2016. Queste  parole, che risuonano ancora nella vallata di Saccargia con l’eco dei canti e dell’omelia tenuta dal Cardinale Angelo Amato di fronte a duecento concelebranti di tutto il mondo ed a seimila devoti, riecheggeranno a Codrongianos e a Roma anche nei giorni dal 15 al 18 febbraio prossimo. Il 18, nel rispetto del calendario liturgico, che prevede che il giorno della nascita al cielo di Elisabetta coincida con quello della sua memoria, sia a Roma che a Codrongianos si terrà la prima festa a ricordo della Beata.
Con l’auspicio che il giorno prefestivo consenta maggiore partecipazione di devoti, d’intesa tra l’Arcivescovo ed il nuovo parroco don Boniface Da, si è stabilito che la celebrazione pontificale sia anticipata ed abbia luogo in Codrongianos, nella chiesa parrocchiale intitolata alla Conversione di San Paolo Apostolo, sabato 18 febbraio, alle ore 17.00.

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]