Per la dignità di chi soffre


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 37 del 19.10.2020

La speranza è quel filo sottile a cui ci si aggrappa in ogni situazione critica, quando tra l’individuo e il proprio orizzonte si frappone una barriera insormontabile che impedisce alla luce di illuminare la propria esistenza. La metafora dell’orizzonte minacciato ricorre sistematicamente quando la malattia è portatrice di sofferenza e genera il dramma nella persona che la subisce e in quelle che le vivono attorno. Al dolore, fisico e morale, si associa spesso la frustrazione provocata dal senso di impotenza che paralizza la coscienza e annebbia la mente. In quei momenti il ricorso alle risorse personali può lenire l’angoscia, ma non è mai sufficiente, da qui l’esigenza di impostare un’azione che riporti al

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati