Nessuno si salva da solo


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 35 del 05.10.2020

Compiuta la fase della programmazione è arrivato il momento di mettere in atto ciò che fino a questo momento è stato analizzato e studiato a tavolino. Si tratta di applicare, nella concretezza della prassi quotidiana, modelli e paradigmi completamente rivisitati per essere riadattati non solo a una realtà in continua evoluzione, ma soprattutto ai bisogni e alle finalità del progetto pastorale.
E se l’obiettivo è quello di realizzare pienamente la Chiesa in uscita predicata da Papa Francesco e rilanciata più volte dal vescovo Gian Franco, ora, dopo il tempo della riflessione e della meditazione, è arrivato quello dell’azione. Cosa significhi entrare in azione nella realtà diocesana contemporanea, ognuno deve interpretarlo sulla base di quell’impegno quotidiano a cui tutti siamo

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati