Imposizione dal pallio a Monsignor Baturi


Di Roberto Comparetti
Pubblicato nel N° 35 del 05.10.2020

Le norme antiCovid-19 hanno segnato la celebrazione della consegna del pallio a monsignor Giuseppe Baturi. Meno di 500 persone lo scorso 15 settembre si sono ritrovate in piazza Palazzo, A Cagliari, per partecipare al rito, durante il quale il Nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino, Emil Paul Tscherrig, ha consegnato a monsignor Baturi, simbolo di unione tra l’Arcivescovo metropolita e il Papa. Il breve rito di consegna del pallio è stato preceduto dai saluti del vicario generale, monsignor Franco Puddu, che ha ricordato il forte legame fin dai primi secoli della cristianità tra la Chiesa cagliaritana e la Santa Sede, confermato anche dalle visite di quattro papi a Bonaria in meno di mezzo secolo.
Il Nunzio ha sottolineato la storia e il significato della stola con i segni che ricordano il pastore e l’agnello. «Si tratta – ha detto Tscherrig – di un segno antichissimo che i vescovi di Roma, cioè i papi, indossano dal IV secolo, e simbolizza il giogo che Cristo carica sulle loro spalle». La celebrazione cadeva nella solennità della Vergine Addolorata e il Vangelo raccontava l’episodio di Cristo sulla Croce presenti

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati