In cammino per nutrire lo spirito


Di Antonio Meloni
Pubblicato nel N° 23 del 17.06.2019

L’immagine del cammino viene spesso usata come metafora spirituale, correlativo oggettivo di un percorso da compiere per raggiungere una dimensione «distante» dalla quella terrena. Quando si dice di essere «in cammino» significa che si sta facendo un percorso verso una destinazione, un luogo, una condizione ideale per realizzare un progetto, mantenere una promessa, sciogliere un voto.
Quel gesto è comunque legato a un desiderio, un’esigenza che spesso diventa necessità primaria, indispensabile, irrinunciabile, improcrastinabile. Non è tanto l’impegno preso, la promessa fatta, la mano stretta dopo l’accordo, ma il bisogno di ritrovarsi, di comprendere che oltre al corpo e alla mente, c’è lo spirito che «reclama» alimento e sostegno.
A sorprendere, infatti, non è solo l’immagine di centinaia di pellegrini

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati