Comunione e Liberazione, l’annuale commemorazione di Don Luigi Giussani

Di Antonio Grizzuti
Pubblicato nel N° 8 del 28.02.2017

“Nella semplicità del mio cuore lietamente ti ho dato tutto», il versetto del Domine Deus di Giovanni da Palestrina tanto caro al Servo di Dio don Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione scomparso il 22 febbraio di dodici anni fa, è anche il motto delle centinaia di celebrazioni che si stanno svolgendo in sua memoria in tutto il mondo. A Sassari la messa di suffragio è stata celebrata sabato scorso dall’arcivescovo mons. Paolo Atzei nella Chiesa di Santa Caterina, gremita dai membri del movimento e da numerosi amici e semplici cittadini accorsi ad onorare la memoria del sacerdote milanese. Hanno concelebrato la liturgia don Giuseppe Virgilio, rettore di Santa Caterina e

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati
[Abbonati per leggere tutte le pagine di Libertà]