La faradda dei Candelieri, senza precedenti

L’unico precedente storico risale alla fine dell’Ottocento quando la città, nel 1855, venne investita da una terribile epidemia di colera che portò distruzione e morte in una comunità lentamente avviata verso l’età moderna. Ma è un precedente sui generis perché più che di interruzione si trattò di rinvio e la Discesa, in sostanza, venne solo posticipata di qualche mese, consentendo al corteo e ai fedeli di sciogliere il Voto a dicembre, in un clima ormai natalizio. Gli annali della festa più importante di Sassari, si arricchiscono, dunque, di un altro dato: la sospensione della Discesa per ben due anni consecutivi. Quale sia il clima nella comunità gremiale e fra la gente, in questi afosi giorni di luglio, è facile immaginarlo,

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati