TRIPLO, contro l’inquinamento acustico nei porti


Di Luciano Fais
Pubblicato nel N° 12 del 29.03.2021

C’è anche il porto turritano tra le aree pilota analizzate dal progetto Interreg TRIPLO (Trasporti e collegamenti Innovativi e sostenibili tra Porti e piattaforme Logistiche), dedicato all’inquinamento acustico nelle aree portuali. Nelle scorse settimane i dati raccolti dal 2018 a oggi sono stati presentati in occasione di un evento in streaming al quale sono intervenuti i rappresentanti degli enti coinvolti (un partenariato italo-francese), tra cui Confindustria Centro Nord Sardegna, con la Provincia di Lucca come soggetto capofila. Con TRIPLO è stato preso in considerazione il trasporto delle merci dal porto verso le aree retroportuali, soprattutto verso le piattaforme logistiche. Le direttrici di collegamento, infatti, passano frequentemente attraverso o in prossimità di zone densamente abitate. Quali sono allora i tipi e i livelli di rumore registrati e quale l’impatto sui cittadini? Sono state tre le aree pilota analizzate: Area Vasta Toscana (Lucca, Pisa e Livorno)

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati