Sassarese dimenticato

È l’ennesima piaga aperta sul corpo sofferente di un territorio martoriato: prima la crisi strisciante poi l’emergenza pandemica ora perfino le frane che arrivano a insidiare le abitazioni di uno dei centri più popolosi del Logudoro, allungandosi perfino su un tratto della Statale 131.
Il Nord Ovest della Sardegna, area un tempo fiorente e dinamica, vive oggi uno dei momenti più difficili della sua storia recente e le cause non sono certo da attribuire solo al fenomeno pandemico che ha complicato un quadro già abbastanza compromesso. Il problema affonda le radici nel tempo per effetto di una certa politica che, negli anni, ha gradatamente spostato il centro dell’interesse e degli investimenti verso altri settori dell’Isola. A scanso di equivoci, va chiarito che questa non

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati