Ittiri, a San Francesco arriva don Luigi Usai


Di Claudia Sancius
Pubblicato nel N° 43 del 30.11.2020

Una calorosa accoglienza è stata riservata dai fedeli a don Luigi Usai, che nella giornata del 17 ottobre, nel corso della celebrazione del vespro presieduta dall’arcivescovo Gian Franco, ha fatto il suo ingresso a Ittiri nella chiesa di San Francesco d’Assisi. Celebrazione durante la quale don Luigi, che succede a don Virgilio Businco, ha ricevuto la nomina di amministratore parrocchiale in collaborazione con don Gerolamo Derosas, parroco di San Pietro. A fare gli onori di casa anche la presenza del primo cittadino Tonino Sau e delle autorità civili e militari.
Don Luigi, classe 1979, originario di Sennori, è stato ordinato sacerdote il 13 settembre 2008 alla giovane età di 29 anni. Alla sua prima esperienza è stato nominato cappellano dell’ospedale di Sassari. Altri incarichi, non meno importanti, nelle comunità di San Paolo Sassari, Tissi, Bessude per poi tornare al suo primo incarico di cappellano ospedaliero. Dopo un anno sabbatico è stato destinato da monsignor Saba nella comunità di San Francesco d’Assisi per proseguire la sua missione pastorale. Il convento di San Francesco è un edificio religioso consacrato al culto e sede dell’omonima parrocchia dal 1957. Fa parte dell’arcidiocesi di Sassari e comprende anche la chiesa, edificata nel 1610, dopo una precedente intitolazione alla Purissima Concezione, per essere poi dedicata di nuovo a San Francesco. Nella prima metà del 1800, secondo quanto racconta lo storico Vittorio Angius, il convento ospitava 15 religiosi minori osservanti che talvolta tenevano anche uno studio di filosofia. Nel 1855 venne soppresso e adibito in parte a caserma dei carabinieri e in parte a pretura mandamentale. Nel 2013, andati via

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati