Impennata di accessi al sito della diocesi


Di don Michele Murgia
Pubblicato nel N° 14 del 06.04.2020

L’emergenza in corso e le chiusure che man mano divenivano sempre più stringenti, hanno convertito l’impossibilità dell’incontro nella concretezza della realtà verso altri modi, altre vie, per mantenere vivi i nostri legami, efficienti le nostre attività, sensato il nostro bisogno di comunicare. In una «corsa agli armamenti», i dispositivi di protezione sparivano dalle farmacie e contemporaneamente i dispositivi di connessione potenziavano le loro funzioni: mascherina in faccia per evadere e uscire (poco) di casa o telefonino in faccia per restare (il più possibile) dentro casa. Chi non aveva mai attivato la videocamera di pc o telefonini ha imparato a sfruttare questa possibilità, chi era restio all’uso di internet si è arreso alla necessità di essere in qualche modo dentro il «mondo», anche solo quello

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati