Quando il presepe è di pane


Di Giuseppe Zichi
Pubblicato nel N° 7 del 17.02.2020

È con la festa della Candelora, che ricorda la presentazione di Gesù al tempio e la fine del «tempo di Natale», che andrebbero tolti i presepi. Non tutti lo sanno. Infatti, come consuetudine (almeno all’interno delle case), questa operazione viene compiuta dai più il giorno dell’Epifania anche se in una logica di riscoperta delle tradizioni «autenticamente» cristiane sta lentamente riprendendo piede l’usanza di rimettere le statuine negli armadi proprio il giorno della Candelora.
L’Istituto professionale per i servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera di Sassari quest’anno ha ragionato molto sul tema del Natale dedicando anche grande spazio, in questo quadro di riferimento, alla storia e alla rappresentazione del presepe attraverso una delle sue vocazioni principali: la gastronomia. Finalità principali del progetto sono state quelle di

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati