Santa Maria in festa per padre Zirano


Di RedL
Pubblicato nel N° 3 del 20.01.2020

Grande festa a Santa Maria di Betlem per la ricorrenza liturgica del beato Francesco Zirano che cade il 29 gennaio prossimo. Quest’anno la preparazione alla festa e l’offerta dell’olio per la lampada votiva saranno curata dalla Forania di Sorres. In occasione della festa, la fraternità di Santa Maria di Betlem celebra il triduo in onore del beato.
Si comincia domenica 26 gennaio, alle 17, con la recita del Rosario, alle 17.30, vespri e preghiera al Beato, alle 18 la Messa, presieduta da don Pietro Faedda, parroco di San Pietro in Torralba e Sant’Andrea in Giave, alla colonna sonora penserà il coro «Antonio Paba» di Giave. Si prosegue lunedì 27 gennaio con lo stesso programma che comincia alle 17, ma la Messa delle 18 sarà presieduta da don Salvatore Ruzzu, parroco di Santa Vittoria in Thiesi, la funzione sarà animata dal«Coro parrocchiale».
Martedì 28 gennaio, sempre alle 17, recita del Rosario, a seguire vespri e preghiere e, alle 18, la Messa presieduta da dom Luigi Tiana, abate del monastero di San Pietro di Sorres, anima la funzione il «Coro di Cheremule». Si arriva così a mercoledì 29 gennaio, giorno della festa del beato Francesco Zirano: il programma prevede, alle 8 del mattino la messa, alle 17, il Rosario, alle 17.30, vespri e preghiera e, alle 18, la Messa solenne presieduta dall’arcivescovo Gian Franco con la concelebrazione di parroci e sacerdoti della diocesi turritana. L’accensione della lampada votiva nell’altare del beato è affidata a don Pietro Faedda, vicario foraneo, affiancato dai parroci della forania di Sorres.
Partecipano vari gruppi e associazioni ecclesiali, una rappresentanza dei gremi, dei Cavalieri di Malta Osj, mentre l’animazione sarà curata dal coro Laudate et benedicite diretto da Jana Bitti.

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati