Due giorni di formazione per il clero turritano


Di don Salvatore Fois
Pubblicato nel N° 31 del 09.09.2019

Quando si affronta un percorso, è opportuno ogni tanto fermarsi per fare il punto della strada, cioè verificare se le coordinate che orientano il cammino sono in sintonia con la propria posizione e la meta a cui si vuole arrivare, per poi, eventualmente, ritrovare la latitudine e la longitudine che permettono di ridisegnare la direzione. Anche Gesù nel cammino con i suoi discepoli ha sentito il bisogno di fermarsi e chiedere ai dodici: chi è che segna i vostri passi? Questo «punto della strada» negli ultimi due giorni del mese di agosto è stato oggetto di attenzione da parte dei sacerdoti della nostra diocesi che hanno partecipato alle sessioni di lavoro del «convegno diocesano del clero».
Il convegno si è svolto in un contesto tipicamente estivo per l’ambiente naturale, per il clima e per la frequentazione turistica; il paese di Stintino, infatti, attraverso la comunità e la persona del parroco don Andrea Piras ha dimostrato la sua vocazione all’accoglienza, offrendo una location quanto mai favorevole anche per momenti di distensione e fraternità. Un momento molto bello è stato la celebrazione eucaristica nella chiesa parrocchiale, che ha permesso

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati