Regione, tempo di trattative


Di Michele Spanu
Pubblicato nel N° 14 del 08.04.2019

Si sono rivelate molto più complicate del previsto le trattative per la formazione della nuova giunta regionale. E così il neo presidente della Regione, Christian Solinas, si è presentato alla prima riunione del Consiglio regionale con una giunta in formato «mini», composta soltanto da 6 assessori: Mario Nieddu (Lega) alla Sanità; Gianni Chessa (Psd’Az) al Turismo e alle Attività produttive; Alessandra Zedda (Forza Italia) Lavoro; Giuseppe Fasolino (Forza Italia) Programmazione; Gianni Lampis (Fratelli d’Italia) Ambiente. Tutte le altre deleghe sono state attribuite allo stesso Solinas, assessore ad interim in attesa di un accordo con gli alleati.
Una falsa partenza per il governatore, che ha incontrato diverse difficoltà nel dialogo con la sua stessa maggioranza: il mancato accordo sulla presidenza del Consiglio regionale e l’atteggiamento critico dei Riformatori, che hanno minacciato di non entrare nell’esecutivo, i due principali nodi da sciogliere.
Partiamo dalla presidenza del Consiglio.

Devi eseguire l'accesso per visualizzare il resto del contenuto.Si prega . Non sei un membro? Registrati